VEDI APERTURE QUI SOTTO




In una splendida cornice offerta dalle prealpi orobiche, il rifugio offre punto d'appoggio per tutti gli escursionisti più o meno esperti che amano la montagna ed i suoi paesaggi. Il rifugio Parafülmen è raggiungibile tutto l'anno da Gandino salendo al monte Farno dall' abitato di Barzizza in circa 1.20h di cammino. Per escursioni più impegnative invitiamo gli escursionisti a consultare le mappe allegate al sito per potervi giungere da Cirano, Casnigo e da Clusone. Il rifugio dispone di una camera con 16 posti letto per i quali è richiesta la prenotazione.


APERTURE VALIDE DA  GENNAIO A GIUGNO 2015


Shown here above the opening days......


COMUNICATO 26/02/2015: Lo SCI CLUB VALGANDINO a seguito del comunicato LINK1 rilasciato dal comune vuole precisare quanto segue:

Lo Sci club non ha mai siglato nessun accordo nel quale si impegnasse per più stagioni invernali a versare un importo di 5000 euro per la pulizia della strada(onere invece che spetta al comune vista l'introduzione del GRATTA e SOSTA). Sono stati invece versati del tutto volontariamente in un intento collaborativo dallo Sci Club al comune 5000 euro per coprire le spese di pulizia neve per la stagione 2013/2014, aspetando l'effettiva entrata a regime del "GRATTA e SOSTA".

I fondi del regolameto gratta e sosta sono destinati alla manutenzione ordinaria e straordinaria della strada e dei percheggi del monte Farno, come è chiaramente indicato nel regolamento visionabile sul portale elettronico del comune di Gandino. La definizione di ordinaria e di straordinaria manutenzione, in ambito di viabilità, non è  un concetto interpretabile come qualcuno tenta di fare.
Lo stesso sindaco in un intervista a l'eco di Bergamo 2013 ha spiegato che "«La scelta - spiega il sindaco di Gandino - nasce innanzitutto dalla necessità di garantire il più possibile la manutenzione delle strade. La situazione generale e dei comuni in particolare è sotto gli occhi di tutti: si fatica a garantire l'essenziale. A livello di manutenzione viaria ci sono priorità importanti in paese, dove la gente vive e lavora. Mantenere in efficienza i tracciati montani (vedi lo sgombero neve verso il Farno) è un onere che dobbiamo giocoforza condividere con chi della strada usufruisce».  LINK ARTICOLO
Proponiamo inoltre una relazione del consigliere comunale Paolo Tomasini presentata per l'approvazione del "gratta e sosta" con la quale anche l'ultimo dubbio in merito verrà cancellato: LINK2

Non è possibile quindi lasciare spazio a interpretazioni personali e pittoresche.